gioco vietato ai minori

 

starcasino

Film sul poker e sul gioco del poker

film sul pokerParliamo ora dei film nei quali il poker la fa da padrone incontrastato. Iniziamo con “Rounders- Il giocatore” (1998) di John Dahl con Matt Damon ed Edward Norton. Mike McDermott (Matt Damon) è un ex giocatore di carte, che ora però studia legge e ha una ragazza. Ma quando un vecchio amico uscito dal carcere si trova in grossi guai economici, Mike decide di tornare al tavolo verde per aiutarlo.


Naturalmente anche il cinema italiano non poteva esimersi dal creare pellicole su uno dei giochi piu famosi al mondo. “Regalo di Natale” (1986) è un film di Pupi Avati che vede tra i protagonisti Diego Abatantuono ed Alessandro Haber. La storia narra di 4 amici di vecchia data, Lele, Ugo, Stefano e Franco, insieme al misterioso avvocato e industriale di giocattoli, Antonio Santelia, che si riuniscono in una notte di Natale per una partita di poker. Da qui iniziano ad evidenziarsi luci ed ombre sulla storia di amicizia tra Franco e Ugo. Dopo ben 18 anni Pupi Avati propone anche il sequel di questo film: “Rivincita di Natale”, con il medesimo cast. A causa della malattia di Lele, Franco torna a Bologna e fa di tutto per rimettere al tavolo verde i partecipanti della famosa partita di 18 anni prima con lo scopo di giocare la rivincita contro l'avvocato Santelia. Si scoprirà in seguito che la malattia è un bluff organizzato da un finanziatore di gioco d'azzardo, che si finge il medico dell'amico per cercare di truffarlo nuovamente. Ma stavolta Franco riuscirà a ribaltare la situazione a suo vantaggio e, con la complicità dell'avvocato che l'aveva truffato nella prima partita, riesce a vendicarsi dei suoi amici e a battere quel punto (poker di donne) che gli era stato fatale nella sfortunata notte di 18 anni prima.


Torniamo negli USA per parlare di “California Poker” (1974) di Robert Altman con George Segal ed Elliot Gould. Un giornalista con la passione del gioco d'azzardo, perseguitato dai creditori, incontra in una sala da gioco uno sfaccendato. Insieme decidono di vendere il poco che hanno e di partire alla volta di Reno (Nevada) per tentare la fortuna nei casino. In una sola serata riescono a vincere 82 mila dollari, ma si accorgono con amarezza che giocare è più interessante che vincere.
Un altro ottimo film che tratta di poker è senza dubbio “Cincinnati kid” (1965) diretto da Norman Jewison con Steve McQueen ed Edward G. Robinson. Cincinnati Kid è Eric Stoner, uno dei più conosciuti e bravi giocatori di poker di New Orleans negli anni '30. Quando il vecchio Lancey Howard arriva in città, la partita tra i due è inevitabile.


Proseguiamo con “Shade- Carta vincente” (2003) di Damian Niemen interpretato da Sylvester Stallone e Melanie Griffith. Un trio di truffatori di carte ben collaudato, riesce a truffare molta gente fino a quando un giorno cerca di sconfiggere "Il Decano" in un incontro di poker. Il decano è il giocatore d'azzardo più abile del mondo e cercherà di difendere la sua dignità e il suo nome.


Interessante anche il film “Le regole del gioco- Lucky you” (2007) diretto da Curtis Hanson con Drew Barrymore ed Eric Bana. Huck Cheever (Eric Bana), è un giocatore di poker professionista, passione tramandata dal padre L.C. (Robert Duvall), due volte campione del mondo di Texas Hold'em. Huck nutre rancore nei confronti del padre per aver abbandonato la madre. Nel suo girare per i casinò di Las Vegas incontra Billie Offer (Drew Barrymore), aspirante cantante, della quale si innamora. I soldi vinti al tavolo da poker per Huck non mancano, ma regolarmente perde tutto per vari motivi, il principale dei quali è il continuo tentativo di battere il padre. Riesce comunque a procurarsi i 10.000 dollari necessari a pagarsi l’iscrizione al Main Event delle World Series of Poker, e con abilità si fa strada nel torneo, arrivando sino al tavolo finale dove, tra i suoi avversari, ritrova anche il padre. Durante una pausa L.C. spiega al figlio che con la madre si erano riappacificati prima che morisse. Purtroppo il torneo va male per loro, ma torna l’affetto di un tempo. Infatti, ormai riavvicinati, Huck e L.C. si incontrano dopo il torneo per giocare una partita con le monetine, come erano soliti fare quando Huck era bambino.


Terminiamo il nostro viaggio con il famosissimo “007

Royale” di Martin Campbell interpretato da Daniel Craig ed Eva Green. James Bond scopre che il mandante di alcuni attentati è un banchiere albanese, tale Le Chiffre, per di piu abile giocatore di poker. Bond causa al banchiere una perdita in borsa di diverse centinaia di milioni di dollari. Per rifarsi delle perdite, Le Chiffre organizza una partita di Texas Hold’Em con puntate altissime nel tranquillo Casino Royale in Montenegro. Sarà un turbinio di colpi di scena.

©2017 www.casinoaamsitalia.it - Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione, solo su consenso e citazione della fonte.